Dominio potere e violenza, Libri e documenti, Società e politica internazionale, Storia moderna e revisionismo

AGENTE CIA ROBERT BAER: CI HANNO DATO MILIONI DI DOLLARI PER SMEMBRARE LA JUGOSLAVIA

AGENTE CIA ROBERT BAER

 

 

AGENTE CIA (ROTHSCHILD) : CI HANNO DATO MILIONI DI DOLLARI PER SMEMBRARE LA JUGOSLAVIA

 

Abbiamo corrotto partiti e politici che hanno istigato odio tra i popoli. Il nostro obiettivo finale è stato quello di schiavizzarvi!
WebTribune ha pubblicato un’intervista con l’ex agente della CIA Robert Baer, durante il suo tour di promozione in Quebec per il libro “I segreti della Casa Bianca”.

 

Robert Baer, ex-agente della CIA, è autore di molti libri in cui ha comunicato i segreti sia della CIA che dell’ amministrazioni di Bill Clinton e George W. Bush. E ‘stato arrestato e detenuto più volte. Mitt Waspurh, un amico personale che lavorava al Senato e condivideva le informazioni è stato ucciso a mano armata.

 

Come un agente senior della CIA, Baer ha lavorato in Jugoslavia durante il periodo 1991-1994 e in Medio Oriente. Ha lavorato su diversi documentari sul National Geographic, accusando l’amministrazione Bush di fare la guerra per il petrolio.

 

Baer photo 300

 

 

INTERVISTA

 

Domanda: ”Dove e quando è stato il tuo primo lavoro in Jugoslavia?
Robert Baer: ”Sono arrivato in elicottero con tre agenti. Siamo atterrati il 12 gennaio 1991 a Sarajevo. Il nostro compito era quello di tenere d’occhio presunti terroristi di nazionalità serba, che avrebbero dovuto attaccare Sarajevo”

D : ”Chi erano i terroristi in questione e perché si pensava che avrebbero effettuato attacchi?
Robert Baer: ”Ci hanno dato dei files riguardo un gruppo chiamato “Supreme Serbia”  che spiegava i piani per condurre una serie di attentati dinamitardi contro edifici chiave a Sarajevo in opposizione all’ambizione della Bosnia di lasciare l’ex-Jugoslavia.
D : ”Questo e’ mai esistito e che cosa esattamente stavate facendo a Sarajevo, sotto il comando della CIA?
Robert Baer: ”Tale gruppo non e’ mai esistito! La nostra sede ha mentito. La nostra missione era quella di allarmare e diffondere il panico tra i politici in Bosnia, semplicemente di riempire la testa con l’idea che i serbi avrebbero attaccato. Per cominciare, abbiamo accettato la storia, ma dopo un po ‘abbiamo iniziato a chiederci. Perché siamo alzando tale isteria quando il gruppo chiaramente non esisteva?
D : ”Come e quando e’ terminata la missione ed aveva un nome?
Robert Baer: ”Per me si è conclusa dopo due settimane, sono atterrato in Slovenia per un nuovo lavoro. L’operazione è durata un mese ed aveva il nome di “Istina” (vale a dire “la verità”), anche se era tutt’altro!
D : ”Perché sei andato in Slovenia?
Robert Baer: ”Ho ricevuto istruzioni che la Slovenia era pronta a dichiarare l’indipendenza. Ci hanno dato i soldi, qualche milione di dollari, per finanziare varie ONG, i partiti di opposizione e vari politici che hanno infiammato l’odio”.
D : ”Ti sei fatta un’opinione sulla propaganda della CIA ed i tuoi colleghi cosa ne pensano?”
Robert Baer: ”Naturalmente, nessuno rifiuta una missione della CIA, soprattutto quando eravamo tutti nervosi e inclini alla paranoia! Molti agenti della CIA e alti ufficiali sono scomparsi semplicemente perché hanno rifiutato di condurre la propaganda contro i serbi in Jugoslavia. Personalmente sono rimasto scioccato dalla dose di menzogne alimentate dalle nostre agenzie e dai politici! Molti agenti della CIA hanno diretto la propaganda senza essere consapevoli di ciò che stavano facendo. Tutti sapevano solo una frazione della storia e solo chi crea l’intera storia conosceva il fondo – erano i politici.
D : ”Quindi c’era solo propaganda contro i serbi?”
Robert Baer: ”Sì e no. Lo scopo della propaganda è stato quello di dividere le repubbliche così si sarebbero staccate dalla madrepatria Jugoslavia. Abbiamo dovuto scegliere un capro espiatorio che sarebbe stato accusato di tutto. Qualcuno che sarebbe stato responsabile dell guerra e della violenza. La Serbia è stato scelta perché in qualche modo e’ il successore alla Jugoslavia”.
D : ”Potete nominare i politici della ex Jugoslavia che sono stati pagati dalla CIA?
Robert Baer: ”Sì, anche se è alquanto delicata. Stipe Mesic, Franjo Tudjman, Alija Izetbegovic, molti consiglieri e membri del governo della Jugoslavia, sono stati pagati come lo erano i generali serbi, giornalisti e anche alcune unità militari. Radovan Karadzic veniva pagato per un po ‘, ma ha smesso di accettare l’aiuto quando si  e’ reso  conto che sarebbe stato sacrificato e accusato di crimini di guerra commessi in Bosnia. E ‘stato diretto da parte dell’amministrazione americana.”
D: ”Lei ha detto che i media erano controllati e finanziati, come esattamente è successo?
Robert Baer: ”Questo è già noto, alcuni agenti della CIA erano responsabili per la scrittura delle dichiarazioni ufficiali che gli annunciatori leggevano sulle news. Naturalmente i presentatori di notizie erano ignari di esso, hanno ottenuto le notizie dal loro capo e lui le ha ottenute dal nostro uomo. Ognuno aveva la stessa missione: diffondere l’odio, il nazionalismo e le differenze tra le persone attraverso la televisione.
D .”Tutti sappiamo di Srebrenica, cosa puoi dirci a proposito?
Robert Baer: ”Sì! Nel 1992 sono stato di nuovo in Bosnia, ma questa volta avremmo dovuto addestrare unità militari che rappresentavano la Bosnia, un nuovo stato che aveva appena dichiarato l’indipendenza. Srebrenica è una storia esagerata e, purtroppo, molte persone vengono manipolate. Il numero delle vittime è lo stesso del numero di serbi e altri uccisi ma Srebrenica è il marketing politico.

Il mio capo, che è un ex senatore degli Stati Uniti, ha sottolineato più volte che un qualche tipo di truffa ci sarebbe stata in Bosnia. Un mese prima il presunto genocidio di Srebrenica, mi ha detto che la città avrebbe fatto notizia in tutto il mondo e ci ha ordinato di chiamare i mezzi di comunicazione. Quando ho chiesto perché, ha detto vedrai. Il nuovo esercito bosniaco ha ottenuto l’ordine di attaccare case e civili. Questi erano dei cittadini di Srebrenica. Nello stesso momento, i serbi attaccavano dall’altro lato. Probabilmente qualcuno aveva pagato per incitarli!”
D : ”Allora chi è il colpevole del genocidio di Srebrenica?”
Robert Baer: ”Srebrenica dovrebbe essere imputato sui bosniaci, serbi e gli americani – che siamo noi! Ma in realtà tutto è stato incolpato ai serbi. Purtroppo, molte delle vittime sepolte come i musulmani erano serbi e di altre nazionalità. Qualche anno fa un mio amico, un ex agente della CIA e ora presso il Fondo monetario internazionale, ha detto che Srebrenica è il frutto dell’accordo tra il governo degli Stati Uniti e dei politici in Bosnia

La città di Srebrenica è stata sacrificata per dare l’America un motivo per attaccare i serbi per i loro presunti crimini”.
D : ”In ultima analisi perché pensi che la Jugoslavia è crollata e perché il vostro governo lo voleva?
Robert Baer: ”E ‘tutto molto chiaro, le persone che hanno incitato la guerra e hanno dettato i termini della pace, ora possiedono le aziende che sfruttano varie risorse minerarie e simili! Vi hanno semplicemente fatto schiavi, le vostre persone lavorano per niente e i prodotti vanno in Germania e in America … sono i vincitori! Troverete infine necessario acquistare e importare ciò che avete creato voi stessi, e dal momento che non avete soldi, dovete prenderli in prestito, che è tutta la storia con l’intera regione dei Balcani!”
D : ”Non sei mai stato in Kosovo come un agente della CIA, ma hai sentito alcuna pressione dall’America?”


Robert Baer
: ”Ovviamente! Kosovo  e’ stata presa per due motivi, in primo luogo a causa delle risorse minerali e naturali, e in secondo luogo, il Kosovo è una base militare della NATO! Nel cuore dell’Europa è la loro più grande base militare”.
D : ”Hai un messaggio per il popolo della ex Jugoslavia?
Robert Baer: ”’Si. Dimenticate il passato, è stata una messa in scena, un  falso. Siete stati manipolati, hanno ottenuto quello che volevano ed è stupido che ancora c’e’ odio l’un l’altro, è necessario dimostrare che sei più forte ed accettare che lo hai fatto! Io sinceramente chiedo scusa! È per questo che ho da tempo rivelato i segreti della CIA e della Casa Bianca!”

 

Fonte : http://www.globalresearch.ca/confession-of-a-cia-agent-they-gave-us-millions-to-dismember-yugoslavia/5492008

Fonte: http://nomassoneriamacerata.blogspot.it/2015/12/agente-cia-rothschild-ci-hanno-dato.html

Fonte: https://alfredodecclesia.blogspot.it/2017/12/agente-cia-rothschild-ci-hanno-dato.html?spref=fb

Fonte: http://progressive.org/dispatches/torture-drones-hollywood-former-cia-operative-talks/

 

 

SREBRENICA BALLA ATLANTICA

 

srebrenica

 

 

Dopo molti anni che investigo gli eventi bellici a ed attorno a Srebrenica, ho raggiunto la conclusione definitiva che non vi fu nessun genocidio. Nel luglio del 1995, mentre la città veniva conquistata dalle forze serbe, persero la vita circa 2.000 musulmani — non 8.000 come pretende la macchina della propaganda musulmano bosniaca, con il sostegno di certi politici e media occidentali. Quei 2.000 caddero in battaglia contro l’esercito serbo, mentre stava sfondando verso Tuzla. Il “genocidio di Srebrenica” è un’invenzione di Izetbegovic e Clinton, – ha dichiarato Dorin.

 

Su che cosa basate le vostre asserzioni che il “massacro” di Srebrenica è stato inventato da Izetbegovic e Clinton?
Si dovrebbe tenere in mente che persino i media americani scrissero abbastanza sul fatto che gli Stati Uniti stavano armando da anni le forze di Izetbegovic. L’amministrazione Clinton era molto ostile verso i serbi — i generali di Clinton erano persino coinvolti nell’operazione croata “Tempesta”, l’espulsione e l’eliminazione della nazione serba dalla Repubblica della Krajina serba e da parti occidentali della Bosnia-Herzegovina.
Allo stesso tempo, uno dei signori della guerra di Srebrenica — Hakija Meholjic — continua ad asserire che dal 1993 Clinton offriva ad Izetbegovic un massacro fabbricato contro i musulmani di Srebrenica, come una manovra che avrebbe posto fine alla guerra civile in Bosnia-Herzegovina [a vantaggio dei musulmani bosniaci].

 

Cosa ci dice questo?
Ci dice che hanno avuto due anni per avviare quella manovra, il tempo durante il quale Izetbegovic e Clinton venivano mitizzati ed elevati alla posizione di eroi attraverso i più influenti media occidentali.

 

Questo libro offre prove aggiuntive?
Il libro presenta inoltre le prove che dimostrano che 2.000 musulmani che hanno perso la vita a Srebrenica sono caduti in battaglia. Per essere in grado di pretendere che fu commesso il “genocidio” e dal momento che non avevano i corpi sufficienti per sostenere la pretesa iniziale di presumibilmente 8.000 musulmani uccisi, hanno elencato come vittime di Srebrenica numerosi combattenti musulmano bosniaci che sono morti molto prima della conquista di Srebrenica o che vennero uccisi in altre battaglie durante la guerra civile, dal 1992 al 1995. La lista delle presunte vittime di Srebrenica contiene anche i nomi di quelli che sono ancora vivi.

 

Intendete quelli che più tardi votavano alle elezioni…?
Esatto. Nelle elezioni bosniache del 1996, le liste elettorali contenevano circa 3.000 musulmani bosniaci che erano anche elencati come “vittime di Srebrenica”. Ciò sottolinea ulteriormente il fatto che il cosiddetto Tribunale dell’Aja non ha ancora nessuna prova del “genocidio di Srebrenica”. Invece, conta sulle affermazioni del croato Dražen Erdemovic, provate essere assolute menzogne, come ha dimostrato nel suo ultimo libro il giornalista bulgaro Germinal Civikov.

 

Il Tribunale dell’Aja non ritiene così…?
L’ex portavoce della NATO Jamie Shea nel 1999 ha enfatizzato che, senza la NATO, tanto per cominciare, non vi sarebbe nessun Tribunale dell’Aja. Ha asserito che la NATO ed il Tribunale dell’Aja sono “alleati ed amici”. Tra gli altri, l’esempio che conferma la sua affermazione è il caso del [Colonnello] Vidoje Blagojevic, condannato ad un lungo periodo di prigione a causa dei fatti di Srebrenica anche se è assolutamente innocente e non ha fatto del male a nessuno. Così, la NATO punisce i suoi avversari attraverso il Tribunale dell’Aja mentre, allo stesso tempo, protegge i suoi alleati.
(…)

Da Il “massacro di Srebrenica” inventato da Bill Clinton e Alija Izetbegovic.

 

[In attesa di un’eventuale edizione italiana del testo di Alexander Dorin, si può utilmente leggere Il dossier nascosto del “genocidio” di Srebrenica, pubblicato nel 2007 dall’editore La Città del Sole, e consultare il sito srebrenica-report.]

 

 

Fonte: da Bye Bye Uncle Sam del 25 agosto 2009

Link: https://byebyeunclesam.wordpress.com/2009/08/25/srebrenica-balla-atlantica/

 

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...